Questo sito utilizza cookie. Cliccando su
Accetto
o proseguendo nella navigazione o effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

Convegno 2050 Scenari Globali. L'eredità del cclub di Roma.

MILANO, 8 GIUGNO 2015

Partnership
A.E.R.A. Commissione Europea Fondazione Cariple Assoreca LiberaEnergia

Un Convegno sul Futuro

Expo 2015 è soprattutto un momento privilegiato per spingere lo sguardo verso il futuro, confrontare visioni e dati concreti.
E’ l’occasione per approfondire le prospettive di sostenibilità del pianeta. Sono quasi 50 anni che il Club di Roma, grazie a Meadows e i suoi colleghi, ci ha indicato in Limits to Growth che è necessario una pianificazione globale per affrontare e governare i grandi trend planetari. Quale sarà il futuro prossimo venturo? Cosa dobbiamo aspettarci nel 2050?

Questo Convegno alza gli occhi sul futuro facendo convergere alcune tra le più brillanti intelligenze italiane sui temi delle prospettive che il mondo ha davanti. Opportunità e minacce analizzate nell’eredità del Club di Roma e nel dibattito da esso innescato a livello mondiale.

Presentazione

Quasi 50 anni fa, nel 1968, Aurelio Peccei e alcuni scienziati dettero vita al Club di Roma, un think tank il cui scopo è stato di sviluppare una nuova scienza per programmare il futuro ed evitare il collasso del pianeta. Un global planning basato sull’idea che l’uomo e la natura costituiscono un macrosistema integrato dove i problemi del mondo sono interconnessi e non possono essere risolti separatamente; bisogna capirli nella loro complessità, per poi poterli affrontare sistematicamente.

Con l’uscita di Limits to Growth nel 1972, Meadows e i suoi colleghi sostennero che i limiti erano più che altro limiti ecologici imposti dalle risorse finite del mondo e dalla capacità della biosfera di assorbire le scorie prodotte dall’attività dell’uomo, un messaggio parzialmente compreso e certamente criticato dall’opinione pubblica del tempo.

Oggi, a distanza di quasi cinquant’anni, le idee di Peccei e Meadows sono capite un po’ da tutti, a ragione dell’inasprirsi delle condizioni del mondo. Ma ancora una volta ci si interroga su quali possono essere le visioni del futuro di oggi e quali saranno  i trend globali dei prossimi 50 anni.

 

Obiettivi e Struttura

OBIETTIVI

L’incontro si propone di contribuire al dibattito sull’evoluzione del pianeta, partendo dall’eredità del Club di Roma, analizzando i possibili scenari dei prossimi 50 anni e individuando minacce e opportunità per le future generazioni e, in una visione olistica e sostenibile, per il genere umano.

STRUTTURA

Durante l’evento intellettuali e accademici di grande competenza, esperienza e prestigio si confronteranno per offrire la propria visione del futuro.

Il convegno prevede una relazione introduttiva che, evidenziando il percorso storico del Club di Roma, ne faccia emergere la stringente attualità.

Seguirà una tavola rotonda animata da uomini di cultura, intellettuali, accademici, scienziati e opinion maker che proporrà visioni e interpretazioni sulle aree maggiormente significative per le sorti del mondo: popolazione, disponibilità di alimenti, cambiamenti climatici, produzione industriale, risorse non rinnovabili e inquinamento, sia in una visione sociale che economica.

 

A chi è rivolto

Il convegno è aperto a tutte le persone interessate al futuro e alla sostenibilità del pianeta sia Rotariani che non.

 

Coordinamento Scientifico

Coordinatore Giancarlo Nicola, Presidente A.E.R.A., scienziato, neurochirurgo.

 

 

torna in cima

A.E.R.A., il promotore

L’Associazione Europea Rotary per l’Ambiente è nata nel 1990. Il suo scopo è quello di promuovere la tutela e la conoscenza dell’ambiente in Italia ed in Europa. A.E.R.A. è composta da volontari rotariani ed opera senza fine di lucro: nel giugno 1998 si è data uno statuto di associazione ONLUS. L’articolo 1 dello Statuto recita:

L’Associazione non ha fini di lucro e persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale e si propone i seguenti obiettivi: 

  1. l’educazione al rispetto dell’ambiente anche con incentivi e borse di studio, premi di laurea e/o di perfezionamento;
  2. la promozione, la gestione di programmi e progetti elaborati su iniziativa rotariana, aventi ad oggetto la promozione di uno sviluppo culturale, tecnico-economico in armonia con l’ambiente;
  3. la formulazione di proposte operative alle istituzioni nazionali ed internazionali nell’ambito dei seguenti temi prioritari: il fattore ambientale in ogni iniziativa dell’uomo; lo sviluppo sostenibile della società; uso corretto e disinquinamento di terra, mare, acqua ed aria; tutela ed impiego dell’ambiente urbano; ambiente come risorsa in agricoltura; istituzione e gestione di zone protette.

Il Presidente, fin dalla fondazione, è il prof. Giancarlo Nicola, scienziato, neurochirurgo.

 

 

torna in cima

Dove e Quando


Lunedì 8 Giugno 2015

kick off ore 14:30
Via San Paolo 12, Milano
Banca Popolare di Milano,
Sala delle Colonne.
Milano

 


Banca Popolare di MilanoSi ringrazia Banca Popolare di Milano per la gentile concessione di Sala delle Colonne.

 

torna in cima

Relatori

Saluti istituzionali
 
Gianfranco Nicola Giancarlo Nicola
Presidente A.E.R.A. Associazione Europea Rotary per l’Ambiente Onlus
COORDINATORE SCIENTIFICO
Dino Piero Giarda Dino Piero Giarda
Presidente Consiglio di Sorveglianza
Banca Popolare di Milano
 
Relazione introduttiva
 
Enrico Giovannini Enrico Giovannini
Membro Executive Committee Club di Roma
Professore Ordinario di Statistica Economica Università Roma Tor Vergata
 
Tavola rotonda
 
 
Salvatore Carrubba Salvatore Carrubba
Giornalista
Domenico Siniscalco Domenico Siniscalco
Vice President Morgan Stanley
Alberto Clò* Alberto Clò 
Professore Ordinario di Economia Industriale e dei Servizi Pubblici Università di Bologna
Fabrizio Longa Fabrizio Longa
Presidente Libera Energia SpA
Sergio Ulgiati Sergio Ulgiati
Professore Associato di Analisi del Ciclo di Vita dei Prodotti Università Parthenope Napoli
Ezio Veggia* Ezio Veggia 
Vice Presidente Confagricoltura
Marino Gatto Marino Gatto
Professore Ordinario di Ecologia Politecnico di Milano
Riccardo Pietrabissa Riccardo Pietrabissa
Professore Ordinario di Bioingegneria Industriale Politecnico di Milano
 
torna in cima

Programma e Atti

Il Convegno vede la partecipazione di brillanti e prestigiosi esponenti della scienza, della cultura, dell’impresa, delle istituzioni e del mondo accademico.

Ore 14:30 - Kick Off  
Saluti Istituzionali  
Giancarlo Nicola Presidente A.E.R.A. Associazione Europea Rotary per l’Ambiente Onlus
Dino Piero Giarda Presidente Consiglio di Sorveglianza Banca Popolare di Milano

Relazione introduttiva

 
Enrico Giovannini Membro Executive Committee Club di Roma | Professore di Statistica Economica Università Roma Tor Vergata

Ore 15:30 – Round Table

 

Chairman

 
Salvatore Carrubba Giornalista
Discussant  
Domenico Siniscalco Vice President Morgan Stanley
Alberto Clò Professore Ordinario di Economia Industriale e dei Servizi Pubblici Università di Bologna
Fabrizio Longa Presidente Libera Energia SpA
Sergio Ulgiati Professore Associato di Analisi del Ciclo di Vita dei Prodotti Università Parthenope Napoli
Ezio Veggia Vice Presidente Confagricoltura
Marino Gatto Professore Ordinario di Ecologia Politecnico di Milano
Riccardo Pietrabissa Professore Ordinario di Bioingegneria Industriale Politecnico di Milano
Sintesi  
Salvatore Carrubba Giornalista
Presentazione del modello A.E.R.A. e conclusioni  
Giancarlo Nicola Presidente A.E.R.A. Associazione Europea Rotary per l’Ambiente Onlus
Ore 18:00 – Q&A Session  
Ore 18:30 – Conclusione Convegno  

Sintesi degli interventi

É disponibile la sintesi degli interventi del Convegno A.E.R.A. La sintesi è stata realizzata da greenzone in collaborazione con A.E.R.A. elaborando la trascrizione degli interventi dei relatori ma sono sempre possibili eventuali e involontari errori di interpretazione. Invitiamo a inviare qualsiasi segnalazione a info@convegno2050scenariglobali.it

 

 

Trascrizione degli interventi

Giancarlo Nicola intervento
Dino Piero Giarda intervento
Enrico Giovannini intervento
Salvatore Carrubba intervento
Domenico Siniscalco intervento
Alberto Clò intervento
Fabrizio Longa intervento | slide
Sergio Ulgiati intervento | slide
Ezio Veggia intervento
Marino Gatto intervento | slide
Riccardo Pietrabissa intervento
 

Documentazione Video

Trailer

 

Interviste

 

Video Completo

 

 

Documentazione fotografica

Dino Piero Giarda e Giancarlo NicolaPubblico in sala Convegno A.E.R.A. 2050 Scenari globali. L'eredità del Club di Roma Il Presidente A.E.R.A. Giancarlo NicolaIl Presidente del Consiglio di Sorveglianza di Banca Popolare di Milano Dino Piero GiardaRelazione introduttiva a cura del Professor Enrico Giovannini Relazione introduttiva a cura del Professor Enrico Giovannini Enrico GiovanniniIl Presidente A.E.R.A. Giancarlo Nicola consegna al Professor Enrico Giovannini la medaglia A.E.R.A.Da sinistra Domenico Siniscalco e il Presidente A.E.R.A. Giancarlo NicolaDomenico SiniscalcoTavola rotonda: da sinistra Riccardo Pietrabissa, Ezio Veggia, Marino Gatto, Salvatore Carrubba, Alberto Clo';, Sergio Ulgiati, Fabrizio Longa, Enrico Giovannini Fabrizio LongaTavola rotonda: da sinistra Riccardo Pietrabissa, Ezio Veggia, Marino Gatto, Salvatore Carrubba, Alberto Clò, Sergio Ulgiati, Fabrizio Longa.Riccardo PietrabissaTavola rotonda: da sinistra Ezio Veggia, Marino Gatto, Salvatore Carrubba
Tavola rotonda: Alberto ClòMarino GattoSergio UlgiatiTavola rotonda: da sinistra Alberto Clò, Sergio Ulgiati, Fabrizio LongaEzio VeggiaSalvatore CarrubbaEzio Veggia e Giancarlo NicolaConvegno A.E.R.A. '2050 Scenari globali. L'eredità del Club di Roma'Convegno A.E.R.A. '2050 Scenari globali. L'eredità del Club di Roma'Convegno A.E.R.A. '2050 Scenari globali. L'eredità del Club di Roma'Convegno A.E.R.A. 2050 Scenari globali. L'eredità del Club di RomaConvegno A.E.R.A. '2050 Scenari globali. L'eredità del Club di Roma'Convegno A.E.R.A. '2050 Scenari globali. L'eredità del Club di Roma' Riccardo Pietrabissa e Giancarlo Nicola
torna in cima

Club di Roma

Il Club di Roma è una associazione non governativa, no-profit, di scienziati, economisti, uomini d'affari, attivisti dei diritti civili, alti dirigenti pubblici internazionali e capi di Stato di tutti e cinque i continenti. La sua missione è di agire come catalizzatore dei cambiamenti globali, individuando i principali problemi che l'umanità si troverà ad affrontare, analizzandoli in un contesto mondiale e ricercando soluzioni alternative nei diversi scenari possibili. Fu fondato nell'aprile del 1968 dall'imprenditore italiano Aurelio Peccei e dallo scienziato scozzese Alexander King, insieme a premi Nobel e leader politici e intellettuali. Il nome del gruppo nasce dal fatto che la prima riunione si svolse a Roma, presso l'Accademia dei Lincei. Conquistò l'attenzione dell'opinione pubblica con il suo Rapporto sui limiti dello sviluppo, meglio noto come Rapporto Meadows, pubblicato nel 1972, il quale prediceva che la crescita economica non potesse continuare indefinitamente a causa della limitata disponibilità di risorse naturali, specialmente petrolio, e della limitata capacità di assorbimento degli inquinanti da parte del pianeta. Le idee del Club di Roma produssero immensa attenzione, ma l'essenza del messaggio, la previsione che dopo l'anno 2000 l'umanità si sarebbe scontrata con la rarefazione delle risorse naturali fu sostanzialmente rigettata dalla cultura economica internazionale assolutamente convinta che lo sviluppo tecnologico avrebbe sopperito ad ogni rarefazione di risorse. Ma oggi, a distanza di più di 40 anni, quelle idee si stanno rivelando profetiche. Nonostante le grandi polemiche create da quel primo rapporto, in tutti questi anni il Club di Roma ha continuato a studiare il problema delle risorse naturali e a produrre rapporti su quello che ci possiamo aspettare per il futuro.

Fonti

 

 

torna in cima

Iscrizione

Partecipazione gratuita aperta alla cittadinanza fino ad esaurimento posti con iscrizione obbligatoria compilando il seguente modulo.

Si prega di fare una selezione.
* = campi necessari
Ai sensi del D.Lgs. 196/2003, i dati personali comunicati saranno trattati per fornire riscontro alle richieste inviate dall'interessato.
a. I dati personali forniti sono destinati al trattamento ad opera di A.E.R.A. Associazione Europea Rotary per l’Ambiente Onlus funzionale al perfezionamento dei rapporti giuridici inerenti la sfera di attività della società ed al corretto adempimento delle relative obbligazioni.
b. I dati personali sono inoltre trattati per finalità di informazione circa le iniziative di A.E.R.A. Associazione Europea Rotary per l’Ambiente Onlus e di altri soggetti ad essa collegati, per la promozione commerciale dei servizi offerti dagli stessi soggetti, nonchè per il compimento di ricerche statistiche e di mercato e per comunicazioni commerciali anche di soggetti terzi
c. Ai sensi del D. Lgs. n° 196 del 2003 sulla privacy e in base al Regio Decreto n° 633 del 1941 sul diritto all’immagine, i soggetti partecipanti autorizzano l’uso dei dati personali e la pubblicazione della propria immagine ripresa con mezzi fotografici, video o altri mezzi.
L'interessato potra' esercitare tutti i diritti previsti dall'art. 7 del Codice, contattando A.E.R.A. Associazione Europea Rotary per l’Ambiente ONLUS Via Albricci 5, 20122 Milano MI, www.aera.it
Si prega di accettare i termini della privacy. Esprimo il mio consenso
Le iscrizioni per il convegno sono chiuse.
torna in cima
Convegno: Dal Bilancio di sostenibilità al Bilancio Integrato
Associazione Europea Rotary per l’Ambiente ONLUS
Via Albricci 5, 20122 Milano  MI
www.aera.it

Segreteria Organizzativa  e Ufficio Stampa
greenzone
Viale Zara 58, 20124  Milano  MI
02 6888241 | info@greenz.it
info@convegno2050scenariglobali.it


Website progettato e realizzato da:

greenzone | la comunicazione parla verde

Green Web Hosting! This site hosted by DreamHost.